1° Make -up Artist Talent Show! Il vincitore è… Francesco Saetta!
14 Aprile 2014
MAKE-UP A PROVA D’ACQUA
2 Luglio 2014

 Scopri i segreti di questa professione emergente!

Da tempo, anche in italia, dopo lo strepitoso successo avuto nei paesi anglosassoni, la consulenza d’immagine come strategia di bellezza sta conquistando l’attenzione dei media e di un pubblico sempre più vasto.

Vedi i dettagli  del corso di Consulenza d’immagine presso l’Accademia di trucco Professionale.

         La bellezza ci mette di buon umore, la parola stessa è piacevole da pronunciare!

Bello deriva dal latino bellus che è un’abbreviazione di bonus, buono; la bellezza è sempre associata all’armonia, alla gioia, al piacere: “che bellezza” esclamiamo di fronte ad un bambino sorridente, una pietanza appetitosa o per una buona notizia . . .

dunque, vale solo il detto “belli dentro belli fuori” o anche viceversa, “belli fuori belli dentro”?

lavorando nel settore dell’immagine, si comprende che in realtà, un aspetto armonioso e curato favorisce la positività dell’umore, rinforza l’autostima,  migliora i rapporti interpersonali, alimenta i cambiamenti desiderati, in una parola rassicura. dunque, rinnovare la propria immagine innesca il meccanismo secondo cui se si è belli fuori ci si sente più belli anche dentro.

gli operatori della bellezza lo sanno bene e lavorano con passione e serietà per migliorare l’aspetto delle persone che si affidano alle loro cure. tuttavia, l’effetto bellezza talvolta dura poche ore, una serata o un paio di giorni, perché non abbiamo appreso come mantenerlo, non siamo realmente consapevoli di quali siano state le modifiche che hanno reso il nostro aspetto più gradevole.

tutti desideriamo apparire più snelli e slanciati, più attraenti e interessanti e vorremmo che il nostro aspetto corrispondesse alla nostra personalità: davvero pensiamo di poter ottenere tutto questo senza l’aiuto dei professionisti dell’immagine?

donne dimesse e tristi, uomini insoddisfatti e trascurati, con un buon consulente d’immagine, possono cambiare portamento ed espressione, migliorando l’aspetto e divenendo persone più sicure di sé.

la consulenza d’immagine si occupa di questo, di rendere il look accattivante, in linea con le aspettative dichiarate ed inespresse e si pone come scopo quello di rinforzare i valori estetici e attitudinali di ognuno.

la terapia della bellezza si focalizza sulle risorse della persona, le sviluppa e le valorizza, motivando in forma del tutto razionale ogni singolo suggerimento. la persona al centro di ogni azione, valutando le tendenze moda solo come strumenti per attualizzare il look, mai come elementi caratterizzanti: non sono gli oggetti a rendere le persone più belle ed eleganti, bensì il rapporto tra questi e chi li indossa.

la consulenza d’immagine: un nuovo modo di prendersi cura della bellezza

solitamente si ritiene che la cura della propria immagine riguardi solo personaggi pubblici e che le “persone comuni” possano sviluppare le proprie qualità estetiche con un buon parrucchiere, un’estetista esperta, un truccatore alla moda o con l’aiuto di un personal shopper competente.     in realtà, la bellezza di ognuno è un mondo di potenzialità che solo in parte vengono espresse, la valorizzazione della persona è fatta di dettagli da scoprire, da conoscere e da trasformare in fonti di benessere.

 

la maggior parte delle donne usa solo il 30% del proprio guardaroba e dei prodotti di bellezza e di trucco che possiede; sollecitata da pubblicità seducenti e vetrine ammiccanti, sperimenta continuamente qualcosa di nuovo acquistandolo senza l’autentica colpevolezza dell’uso che ne farà; nessuno .

affidarsi alla consulenza d’immagine è semplice, basta deciderlo, il consulente svolgerà la sua attività in due fasi: l’intervista, ovvero un colloquio informale durante il quale il professionista pone delle  domande che consentano di raccogliere informazioni sulle attitudini, stile di vita, gusti e aspettative, ma soprattutto sulla percezione di sé della cliente. viene compilata una scheda indicativa delle preferenze e di alcuni dettagli estetici; le domande sono aperte e costruttive.         la seconda fase è il piano d’intervento: in completa collaborazione con la cliente, si elabora una strategia di sviluppo del potenziale estetico cercando di individuare le autentiche priorità: in genere, si comincia dall’analisi del volto, taglio e colore dei capelli, trucco e forma delle sopracciglia e dallo stile di eventuali occhiali da vista. successivamente si agisce sulla silhouette tramite l’uso di modelli, colori e stili che valorizzino le forme.

nel processo di ridefinizione dell’immagine, il ruolo del consulente è quello di rendere la persona del tutto consapevole di ogni singolo passaggio, supportandola nella scelta di ciò che più le si addice fornendole gli strumenti che le permettano di valorizzarsi e rinnovarsi anche da sola.  questo percorso richiede la creazione di un rapporto di fiducia tra consulente e cliente utilizzando le competenze relazionali e le abilità tecniche che il professionista ha maturato; i tempi d’intervento variano secondo le necessità e disponibilità della persona che intraprende il progetto di rinnovamento; le sessioni di consulenza sono sempre interessanti e piacevoli: niente viene suggerito se prima non sono state valutate accuratamente le risorse reali e le criticità da affrontare.

il consulente d’immagine è una figura professionale dotata di qualità empatiche e competenze tecniche, formatasi attraverso lo studio e l’esperienza, che sa accompagnare e guidare le persone nel complesso percorso della valorizzazione e ridefinizione della propria immagine. L’operatore ascolta con attenzione le esigenze, in completa  armonia con i gusti e lo stile di vita di chi si affida alla sua professionalità, elaborando un progetto di miglioramento soddisfacente e permanente che punta al benessere psicofisico.

Il consulente individua i valori estetici della persona che sta seguendo, ne potenzia le qualità e minimizza le imperfezioni; valuta senza giudicare, commenta senza sentenziare, analizza senza esaminare. sa come motivare le scelte e accettare le contraddizioni trasformandole in risorse, rassicura senza ipocrisia; sa guidare la persona che sta trattando senza manipolarne i desideri, è leale e professionale in ogni momento, ascolta con empatia senza proiettare gusti e visioni personali.

si avvale di collaborazioni qualificate di parrucchieri, truccatori ed esperti dell’estetica, e se necessario, di professionisti della salute come psicologi, nutrizionisti, dentisti, ecc.

ha una conoscenza critica delle mode e delle tendenze in tema di colori, accessori, stili, silhouette, lunghezze, volumi, tessuti, e molto altro; sa individuare modelli estetici di riferimento e farne uso per orientare le persone di cui si occupa; conosce la differenza tra glamour e fashion, tra “attuale” e “di moda”, tra sobrio e classico, tra sportivo e casual, tra appariscente e originale, tra classico e tradizionale.

ma, soprattutto, è profondamente consapevole del valore dei dettagli e lavora per la ricerca del benessere globale attraverso la cura dell’immagine.

Nei prossimi redazionali tratteremo nello specifico alcuni argomenti della consulenza d’immagine.

Guarda il video della Consulenza d’immagine!

 

                                                                                                                                                                                         di Giulia Benesperi

 

IMG_8567